Alza la mano se non ha mai sentito parlare dell’importanza di considerare il ruolo delle emozioni nella progettazione di una strategia di marketing.

O di quanto sia fondamentale la componente emozionale nell’acquisto.

Perché il marketing e le emozioni viaggiano a braccetto?

Te lo dice Daniel Goleman, che in Intelligenza emotiva spiega come “(…) troppo spesso ci capita di dover affrontare dilemmi postmoderni con un repertorio emozionale adatto alle esigenze del Pleistocene”.

I circuiti neurali dell’emozione di cui siamo dotati sono infatti i meccanismi rivelatisi più funzionali nelle ultime 50.000 generazioni umane.

Bada bene, non nelle ultime 5.000, e meno che mai nelle ultime 5.

Le forze che hanno plasmato le nostre emozioni, forze evolutive lente e ponderate, hanno impiegato un milione di anni per compiere il loro lavoro.

Gli ultimi diecimila, nonostante siano stati testimoni della rapida ascesa della civiltà e dell’esplosione della popolazione umana da sette milioni a sette miliardi di anime, hanno tuttavia lasciato pochissime tracce nella matrice biologica della vita emotiva umana.

Che, nonostante la nostra presunzione di razionalità, continua ad avere saldamente in mano il timone della nostra esistenza, essendo essenzialmente le emozioni degli impulsi ad agire.

“La differenza sostanziale tra emozione e ragione è che l’emozione porta all’azione, la ragione a trarre conclusioni” Donald Calne

La radice stessa della parola emozione è il verbo latino moveo (“muovere”) con l’aggiunta del prefisso “e-” (“movimento da”), per indicare che in ogni emozione è implicita una tendenza a passare all’azione.

In altre parole, le emozioni sono piani d’azione dei quali ci ha dotato l’evoluzione per gestire in tempo reale le emergenze della vita.

Piani che prima utilizzavamo per scegliere un riparo sicuro, e oggi per portarci a casa il detersivo più sbiancante.

Non perderti i nuovi articoli!

Ricevi la mia newsletter con gli ultimi post del Blog e contenuti originali

Accetto la Privacy Policy

I will never give away, trade or sell your email address. You can unsubscribe at any time.