Platone – sì, proprio lui, lo stesso che identifichi abitualmente come filosofo – è stato probabilmente il primo precursore delle moderne strategie di branding.

No, non ho anticipato i brindisi di Natale e Capodanno.

Mi sono invece imbattuto nel mito della caverna, un’allegoria del filosofo ateniese raccontata all’inizio del libro settimo de La Repubblica.

Se non hai tempo per la versione originale, eccoti un bel video riassuntivo:

Il mito della caverna

Platone immagina gli uomini chiusi in una caverna, gambe e collo incatenati, impossibilitati a volgere lo sguardo indietro, dove arde un fuoco.

Tra la luce del fuoco e gli uomini incatenati vi è una strada rialzata e un muricciolo, sopra la strada alcuni uomini parlano, portano oggetti, si affaccendano nella vita di tutti i giorni.

Gli uomini incatenati non possono conoscere la vera esistenza degli uomini sulla strada poiché ne percepiscono solo le ombre – proiettate dal fuoco sulla parete di fronte – e l’eco delle voci, che scambiano per la realtà.

Se un uomo incatenato potesse finalmente liberarsi dalle catene potrebbe volgere lo sguardo e vedere finalmente il fuoco, venendo così a conoscenza dell’esistenza degli uomini sopra il muricciolo di cui prima intendeva solo l’ombra.

Mito della caverna: Se un uomo incatenato potesse finalmente liberarsi dalle catene potrebbe volgere lo sguardo e vedere finalmente il fuoco, venendo così a conoscenza dell'esistenza degli uomini sopra il muricciolo di cui prima intendeva solo l'ombra | Alex Bar consulente web marketing Torino

Il ito della caverna rebranded

Il compito del branding è proprio questo: liberare le persone dalle catene che ne inchiodano lo sguardo a un grigio muro e mostrargli invece il fuoco del brand.

Farle venire a conoscenza dell’esistenza di qualcosa di cui prima intendevano solo l’ombra.

Dare loro quella profonda scossa emotiva che le faccia uscire dalla caverna e le coinvolga nell’esperienza del brand.

Come?

Usando quel formidabile grimaldello che si chiama content marketing.

Non perderti i nuovi articoli!

Ricevi la mia newsletter con gli ultimi post del Blog e contenuti originali

Accetto la Privacy Policy

I will never give away, trade or sell your email address. You can unsubscribe at any time.