Blog

Liberarsi dalle supposizioni nella ricerca dei bisogni

Stai cercando di capire i bisogni della tua buyer persona? Ottimo, ma ricordati una cosa: se vuoi che ti aiutino davvero a realizzare un'interazione mirata - e quindi efficace - devi investire tempo per distinguere e separare le tue supposizioni rispetto alla realtà,...

Il canvas hook

La "teoria del gancio" o Framework hook è stata ideata da Nyr Eyal, consulente che ha lavorato nell’industria dei videogame e dell’advertising come esperto di tecniche di motivazione e manipolazione degli utenti. Questo framework, basato sull'idea che un servizio o un...

Il calcolo infinitesimale del brand

«Solo ammettendo all'osservazione quelle quantità infinitamente piccole che sono le aspirazioni degli uomini, e raggiungendo l’arte di integrare queste unità infinitamente piccole in una somma, come nel calcolo infinitesimale, noi possiamo sperare di comprendere le...

Il Canvas del profilo utente

Quando crei la tua buyer persona, è importante che immagini il tuo utente tipico come una "persona reale" con esperienze, carriere, preferenze, interessi personali e professionali. Soprattutto mentre stai definendo le situazioni che la tua Persona deve affrontare,...

Il problema di Linda

Linda, trentun anni, è single, molto intelligente e senza peli sulla lingua. Si è laureata in filosofia. Da studentessa si interessò molto ai problemi della discriminazione e della giustizia sociale, e partecipò anche a manifestazioni antinucleari.  Ora leggi questi...

Jobs to be done

"I clienti non comprano prodotti o servizi; li introducono nella loro vita per poterne migliorare un aspetto specifico" Clayton Christensen Il jobs to be done è una teoria di Clayton Christensen [professore della Harvard Business School] secondo cui un utente acquista...

Social Branding a costo zero? Ma anche no!

“Quindi, per promuovere la mia attività su Facebook basta che pubblico qualcosa ogni settimana, giusto?” Questa è forse la domanda che mi sento rivolgere con più frequenza parlando di presenza e strategia sul social network di Zuckerberg. La mia risposta è sempre la...

Colonscopia ed esperienza

"La natura ha posto l'umanità sotto il governo di due sommi sovrani, il dolore e il piacere. Soltanto in riferimento a essi si stabilisce ciò che si deve fare, come ciò che si farà" Jeremy Bentham I tuoi gusti e le tue decisioni sono forgiati dai tuoi ricordi, e i...

La mappa dell’empatia

La bozza iniziale di una buyer persona si realizza in fretta e il primo passo consiste nel definire e trovare l'utente. Un brainstorming può darti le idee iniziali, ma è assolutamente necessario che lo abbini a persone, osservazioni e colloqui reali. Ed è qui che...

Il metodo AEIOU

La scorsa settimana ti ho spiegato come un utilizzo approssimativo delle buyer persona potrebbe portarti a parlare a un target composto da tanti Principe Carlo, quando invece a te interessavano gli Ozzy Osbourne in circolazione. Oggi ti mostro invece uno strumento che...

Come creare una buyer persona?

Premessa: perché è importante investire del tempo nella costruzione approfondita della tua buyer persona?  Te ne avevo già parlato un paio di post addietro, introducendo il concetto di buyer persona: una rappresentazione generalizzata di un pezzo del tuo target di...

Non è mai solo un gioco quando stai vincendo

"Se si deve giocare, bisogna decidere tre cose in partenza: le regole del gioco, la posta in gioco, e la durata" Proverbio cinese In passato, fare business consisteva nell'inventare giochi fattibili con un certo mazzo di carte preesistente: vinceva quello che...

L’ago nel pagliaio

Non basarti su quello che la gente dice di fare o di voler fare, ma cerca di scoprire quello che fa veramente. Si potrebbe riassumere così l'ultimo libro di Martin Lindstrom, Small Data, la cui tesi è piuttosto chiara: i big data aiutano raramente le aziende a trovare...

Do ut des

Non è una coincidenza quando ti sembra di sentire che un messaggio o un contenuto è creato specificamente per te. Significa che, da qualche parte, un marketer ha fatto bene il suo lavoro, prendendosi del tempo per capire i tuoi obiettivi, bisogni e obiezioni rispetto...

Aerodinamica dello storytelling

"Storytelling è il nome che diamo a qualsiasi design capace di dare a un fatto il profilo aerodinamico necessario per mettersi in movimento" Alessandro Baricco In generale la gente ha un pregiudizio, sullo storytelling: pensa che ci sia la realtà e poi, di fianco, la...

Non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire

Hai presente quando provi a prestare attenzione a più fonti d'informazione? Cellulare del lavoro, email, pc, smartphone personale, tablet: e tu che ce la metti tutta per capire gli input che ti arrivano e provare a rispondere adeguatamente a ciascuno di essi. via...

A chi

“La vita è la somma di tutte le tue scelte”, scriveva Albert Camus. Compito del marketing è capire meglio come queste scelte vengono fatte [aggiungo io]. Quando ti sembra che un messaggio o un contenuto sono creati specificamente per te, significa che da qualche parte...

The [branding] Game

In questi giorni sto leggendo l'ultimo libro di Alessandro Baricco, The Game. Un saggio in cui ricostruisce le tappe di quella che lui stesso definisce "insurrezione digitale", nata dalla controcultura californiana degli anni ’70 e distesasi fino ad oggi con...

It’s a long way to the top…

...if you wanna write it good. Questa settimana ho capito di avere tanto, tanto e ancora tanto lavoro da fare rispetto alla scrittura e allo stile dei miei articoli. Me ne sono reso conto appena ho terminato di divorare questo articolo di Riccardo Scandellari, che è...

Il dilemma del polpettone e le buyer personas

Supponiamo che ricevi un invito a cena a casa di un amico. Una di quelle occasioni in cui ti viene detto "Ci saranno un po' di persone: ognuno porta qualcosa". Una circostanza in cui, oltre a divertirti, hai la possibilità di fare bella figura. E tu - non mentire - ci...

Platone e il branding: il mito della caverna

Platone - sì, proprio lui, lo stesso che identifichi abitualmente come filosofo - è stato probabilmente il primo precursore delle moderne strategie di branding. No, non ho anticipato i brindisi di Natale e Capodanno. Mi sono invece imbattuto nel mito della...

Seguimi su

Seguimi su