It’s a long way to the top…

...if you wanna write it good. Questa settimana ho capito di avere tanto, tanto e ancora tanto lavoro da fare rispetto alla scrittura e allo stile dei miei articoli. Me ne sono reso conto appena ho terminato di divorare questo articolo di Riccardo Scandellari, che è...

Il dilemma del polpettone e le buyer personas

Supponiamo che ricevi un invito a cena a casa di un amico. Una di quelle occasioni in cui ti viene detto "Ci saranno un po' di persone: ognuno porta qualcosa". Una circostanza in cui, oltre a divertirti, hai la possibilità di fare bella figura. E tu - non mentire - ci...

Platone e il branding: il mito della caverna

Platone - sì, proprio lui, lo stesso che identifichi abitualmente come filosofo - è stato probabilmente il primo precursore delle moderne strategie di branding. No, non ho anticipato i brindisi di Natale e Capodanno. Mi sono invece imbattuto nel mito della...

In che senso?!?

"Vorrei qualcosa di più.. accattivante!" "Non so bene cosa deve saltar fuori, ma di sicuro deve essere accattivante" "Basta che sia accattivante, per il resto fate voi" Non so tu, ma tutte le volte che sento frasi di questo tipo i miei marcatori somatici si attivano...

Avoid boring people

È una frase che, quasi quasi, me la farei tatuare addosso. Un mantra da ripetere ogni giorno da quando, l'altra mattina, l'ho sentita per la prima volta. Contesto: stavo ascoltando su Audible la serie "Grandi menti a confronto" di Odifreddi  - ho già avvisato che sono...

Il fallimento congenito del brand

Amazon non è troppo grande per fallire e infatti prevedo che un giorno Amazon fallirà. Amazon andrà in bancarotta – Jeff Bezos, CEO Amazon, novembre 2018. Il CEO del colosso dell’e-commerce ha risposto così a chi gli chiedeva

La matrice musicale dei brand

Nel momento in cui stai pensando a come modellare il tuo brand, dovresti riflettere su un aspetto che ha ricadute pratiche ed organizzative non da poco, domandandoti: “Che stile avrà – o dovrà avere – il mio brand?”. Quando parlo di stile intendo

No sorriso, no brand

Branding è garantire e governare la fluidità cognitiva e la coerenza tra tutti i punti di contatto che un’organizzazione ha con il suo pubblico di riferimento. Stop. Vuoi una dimostrazione? Allora leggi questi nomi: David Stenbill. Monica Bigoutski. Shana Tirana.

La ciclabile della cultura aziendale

Questa mattina - a differenza dei giorni precedenti - non diluviava, perciò ho ripreso la bicicletta per andare a lavoro. All'incirca a metà strada, in un punto in cui la ciclabile diventa un lungo rettilineo pizzicato tra la strada principale e il tipico controviale...

Non conta la lunghezza del vettore…

…ma come si applica la forza. Prendo in prestito questa affermazione matematico-sessuale per parlare di un problema che crea ancora molti – troppi – battibecchi durante le riunioni di lavoro, affliggendo gli operatori di marketing: la lunghezza del…contenuto.

La sedia dell’oblio

La mitologia greca racconta che un giorno Piritoo, principe dei Lapiti, convinse l’eroe ateniese Teseo a scendere nel Tartaro per aiutarlo nel chiedere che Persefone, già moglie di Ade, diventasse sua moglie. Una volta penetrati nell’Oltretomba, chiesero udienza al palazzo di Ade…

Su di me

Un nome che è già un brand. Grazie a mamma e papà, che mi hanno risparmiato ore di lavoro sul naming.

Vuoi i nuovi articoli direttamente nella tua casella email?