Non è una coincidenza quando ti sembra di sentire che un messaggio o un contenuto è creato specificamente per te.

Significa che, da qualche parte, un marketer ha fatto bene il suo lavoro, prendendosi del tempo per capire i tuoi obiettivi, bisogni e obiezioni rispetto a ciò che ti ha raccontato.

Ovvero: non si è limitato a creare una tua bella schedine tutta ordinata, colorata, magari con una foto rappresentativa, un nome, una fascia di età, attività lavorativa, istruzione, ruolo e interessi.

Ha invece studiato clienti reali come te per orientare le sue strategie di business e marketing al coinvolgimento, conversione e fidelizzazione di nuovi acquirenti (come te).

Ma, ancor prima, ha analizzato e creato la sua value proposition, ovvero quel pacchetto di prodotti e servizi che rappresenta un valore per un suo specifico segmento di clienti (quelli come te).

E l’ha fatta combaciare con i relativi generatori di vantaggi e/o riduttori di difficoltà e di problemi che può risolvere a qualcuno: la sua buyer persona. Evitandogli di sparare nel mucchio e avendo una guida per tutte le attività di marketing sia online che offline: social, video, brochure, SEO, campagne DEM con le newsletter…

D’altronde, come poteva pensare di soddisfarti senza essere in grado di generare per te dei vantaggi e dei benefici?

Non perderti i nuovi articoli!

Ricevi la mia newsletter con gli ultimi post del Blog e contenuti originali

Accetto la Privacy Policy

I will never give away, trade or sell your email address. You can unsubscribe at any time.